Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

I migliori conti correnti online e le banche su internet

Ultimo aggiornamento:
banche e conti correnti onlineIn una situazione di crisi come quella di questo fine anno mi avventuro in questo articolo parlando di banche online e soprattutto dei servizi di conto corrente disponibili via internet.
I consumi si comprimono a causa della crisi e gli italiani, di questi tempi e per il prossimo anno, mireranno sicuramente al risparmio e a scegliere il prodotto bancario giusto su cui investire o depositare i soldi.
Premetto che questo articolo non ha assolutamente carattere pubblicitario e che intende solo fare una panoramica, una serie di appunti su cosa c'è nel mercato bancario senza alcuna presunzione di consigliare un prodotto o l'altro.

Una cosa è certa, quello che si vuole oggi da una banca è la velocità e la semplicità delle operazioni bancarie, oltre che ovviamente la sicurezza che, in questo articolo vogliamo dare per scontata (anche se di sicuro c'è solo la morte...).
Altri fattori decisivi da mettere sul piatto sono i rendimenti dei risparmi, le spese bancarie e la masssima trasparenza delle condizioni.

Il primo obiettivo citato, quello della semplicità e della velocità sulle operazioni, viene soddisfatto dai conti correnti online che hanno anche il vantaggio di avere spese inferiori.
La loro diffusione, in Italia, sta aumentando accompagnata anche dalla crescita generale e in costante aumento di una cultura informatica di base e dalla maggior fiducia negli strumenti elettronici e nelle transazioni monetaria effettuate via internet.

Tra i conti online più popolari vi è sicuramente il Conto Arancio di Ing Direct che non è però un conto corrente ma un deposito bancario per parcheggiare i soldi come alternativa ai titoli di stato o ai fondi monetari.
Conto Arancio assicura una certa solidità finanziaria nonostante la crisi ed assicura un tasso di interesse sicuro e certo che viene corrisposto sui risparmi a fine anno.
Quello di Ing Direct viene preferito da chi ha bassa propensione al rischio per dare un minimo di rendimento ai risparmi senza avventurarsi nel mercato borsistico.

Oggi il modello Conto Arancio è stato ripreso in Italia da Che Banca!, di proprietà di Mediobanca che propone il "Conto di deposito a interessi anticipati" mentre il colosso bancario Barclay's propone "Barclay's 5% netto".
La condizione di questi prodotti bancari è sempre quella di tenere una certa somma di denaro in deposito per un certo periodo di tempo determinato al termine del quale verrà corrisposto un tasso di interesse preventivamente concordato e più elevato di quello ufficiale.

Un secondo tipo di conti correnti online sono quelli che si sostituiscono ai tradizionali presso le banche "fisiche".
Il migliore di essi potrebbe essere Fineco, la banca online di Unicredit che ha spese di gestione bassissime, operatività esclusivamente online e un rendimento sulle giacenze che superano i 2000 Euro pari al tasso imposto dalla BCE meno lo 0,25%.
Ancora Ing Direct propone da qualche mese un conto corrente diverso dal deposito puro di cui si è parlato prima.
La caratteristica pregevole è l'assenza di costi di gestione, neanche il bollo statale viene fatto pagare.
Tutte le operazioni possono essere effettuate tramite internet, i versamenti in contanti possono essere fatti gli sportelli bancari e vengono regalati un Bancomat e una carta di credito Visa Oro.
Che Banca! ha un conto corrente che costa 1 Euro al mese mentre il conto @Me di Webank.it (Gruppo Bipiemme) costa un forfait di 18 Euro l'anno per tutte le operazioni.

Un'altra tipologia di Conti consente invece facilita la compravendita di titoli azionari e obbligazionari o altri titoli quotati presso le Borse, direttamente su internet.
Il conto Fineco, con questa opzione, si paga 5 Euro al mese che decrescono a seconda di quanti movimenti di denaro avvengono sul conto.
Operazioni di borsa sono facilitate anche da Webank e IWbank con spese molto basse.

Per finire l'ultima novità viene da Che Banca! con il "Conto Tascabile", un c/c che si alimenta tramite bonifici, stipendi, pensione o contanti ma che non permette di emettere o versare assegni e non si può andare in rosso.

Consapevole di non aver preso in esame tutte le possibilità, spero col vostro aiuto di integrare questo articolo e di avere una visione di insieme sul mondo bancario online.

Importante in un altro articolo, come proteggere gli account dei conti bancari online senza subire attacchi hacker e senza rischi di farsi rubare le password.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)