Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Prevenire errori di instabilita del sistema ed evitare che il pc Windows vada in tilt

Ultimo aggiornamento:
prevenire errori WindowsTante cose possono andare male con Windows, perché ogni singolo computer è unico e diverso da un altro.
È altamente improbabile, soprattutto al di fuori di uno spazio commerciale, che esista un altro PC con esattamente lo stesso hardware, con installati specifici software e con gli stessi aggiornamenti.
Per questo è anche difficile capire cosa non va su un computer, perchè un PC contiene un mix unico di componenti software e hardware che diventa quasi impossibile replicare in un'altra macchina.
Ci sono programmi di certificazione per l'hardware e per i software e un gran numero di produttori cercano di standardizzare i propri software con test accurati, in comunione con Microsoft, che garantiscano stabilità del sistema.
Ciò che non può essere provato è come un certo software o hardware interagisce con altre parti elettroniche e programmi sulla propria macchina, contando anche che molti di essi non sono stati certificati.

Vediamo allora, in 10 punti, come prevenire gli errori e le soluzioni più efficaci per evitare problemi su Windows con un discorso globale che non riguarda specifici tool automatici ma generali considerazioni di supporto che valgono in ogni ambito.

1) Se è vero che, come detto più volte, la manutenzione di Windows è fondamentale per evitare blocchi ed instabilità di sistema, (vedi come fare una manutenzione programmata ed automatica), la prevenzione e la cura con cui si utilizza un computer è altrettanto importante.
Il numero di programmi installati o il numero di dispositivi hardware che sono stati collegati può causare problemi sul computer.
Questo significa che, non solo non bisogna installare qualsiasi cosa venga suggerita da amici o da siti/blog ma, soprattutto, non conviene abusare con i componenti USB.
Se infatti un programma si può disinstallare facilmente, una componente hardware lascia tracce (sotto forma di driver) non facilmente riconoscibili e rimovibili (vedi come rimuovere driver obsoleti e periferiche non usate).

2) Evitare inoltre, quando si compra un nuovo dispositivo come una stampante o una penna wifi, di installare tutti i programmi compresi nel cd in dotazione.
Su Windows quasi tutti i nuovi dispositivi funzionano da soli, senza bisogno di programmi di gestione esterni.
In un altro articolo ho consigliato di rimuovere i programmi preinstallati sui pc nuovii, le versioni di prova o trial.

Importante è anche non installare i programmi duplicati ossia quelli che fanno le stesse cose di altri già presenti (vedi i programmi da non installare mai sul computer)
Molto spesso, causa di incompatibilità e instabilità, sono quei software che duplicano funzioni di Windows come, ad esempio, programmi di connessione Wi-Fi, lettori multimediali, o masterizzatori CD / DVD.
Come con gli antivirus (non se ne possono installare due assieme), anche quei programmi che usano pezzi hardware del computer non devono essere duplicati.

3) Per quanto riguarda Windows 7, bisogna dire che Microsoft ha fatto un gran lavoro sull'ultima versione del suo sistema operativo il quale, da solo, non si blocca mai, a meno che non vada via la luce durante un aggiornamento o uno spostamento di file di sistema.
Come visto nell'articolo sui crash Windows e lo schermo blu, i problemi sono quasi sempre causati da qualcosa al di fuori di Windows, come programmi esterni che agiscono sulle periferiche, aggiornamenti e driver.
Non è cosi raro che un problema Windows dipenda da software scritti male o driver hardware mal sviluppati o incompatibili tra loro.

I problemi più comuni all'interno di Windows sono causati, in ordine, da:
- Driver di periferiche vecchi, non aggiornati o mal progettati;
- Programmi con errori al loro interno;
- Poca Sicurezza;
- Corruzione del BIOS.

4) Alcuni problemi possono causare quello che viene chiamato un effetto domino, in cui un evento scatena una serie di altri eventi facendo precipitare la situazione.
Per questo è sempre consigliabile per diagnosticare e riparare i problemi il più presto possibile subito dopo il loro primo apparire.
Un errore non controllato può portarne ad altri perché processi, servizi e driver sono spesso condivisi da più applicazioni o componenti di Windows.

Andando un po' sul pratico, vediamo come risolvere alcuni dei più frequenti problemi di Windows:

5) I principali motivi per cui un computer non si connette più a internet sono elencati in un altro articolo.
Ci sono errori comuni tipo il 619, l'errore 800 e tanti altri che possono essere risolti automaticamente come scritto nell'articolo sulla conettività limitata o assente.

6) Anche i motivi per cui Windows va lento sono stati esaminati in più articoli tra cui ricordo:
- Ottimizzare Windows e farlo andare più veloce;
- far accendere più rapidamente il computer;
- Pulire il pc, le chiavi di registro e deframmentare il disco.

7) Per correggere l'errore per cui Windows non riesce a trovare uno specifico file, si può fare il ripristino di tutti i file di sistema con il tool interno System File Checker (SFC).
Aprendo un prompt del dos (Start -> Esegui -> cmd) si deve scrivere: "sfc /scannow" per avviare la scansione ed il ripristino o sostituzione dei file di sistema corrotti o persi.
Per questa operazione si deve avere un cd di installazione di Windows.
Su Vista e Windows 7 si può anche usare il comando "sfc /SCANFILE=percorso\nome_file" per sostituire un file specifico.

8) Se il computer comincia a riavviarsi continuamente, si può, su Windows 7 e Vista, disabilitare il riavvio automatico premendo F8 quando appare la prima schermata nera in accensione.
Se il computer prima funzionava e oggi no, si può tentare l'opzione "modalità provvisoria" e poi fare il ripristino di configurazione di sistema.

9) Quando il computer carica e rallenta anche se non si sta facendo nulla e non si hanno programmi o finestre aperte, conviene capire cosa sta succedendo.
Col task manager si può verificare quale processo sta consumando CPU, con altri programmi è possibile verificare più dettagliatamente cosa fa il computer.
Importante, nel caso la cpu sia usata dal processo svchost.exe capire cosa si nasconde dietro e, nel caso sia possibile, disattivare i servisi responsabilo di rallentamenti.

10) Se su risorse del computer non si trova il lettore CD/DVD, andare sul pannello di controllo -> strumenti di amministrazione -> Gestione computer poi, dall'elenco a sinistra, premere su Gestione disco, premere col tasto destro del mouse sulla icona del disco ottico e selezionare "Cambia lettera e percorso", scegliendo una nuova lettera.
In un altro articolo è scritto come risolvere l'errore di accesso al Cd-Rom se è impossibile leggere cd e dvd.

LEGGI ANCHE: Correzioni gratis ai soliti errori del PC

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)