Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

ricerca lavoro su internetSecondo gli ultimi dati Istat, un giovane su quattro è senza lavoro, e una gran parte
rinuncia a cercarlo.
Ci sono tre milioni di precari, senza contare i tanti che invece lavorano in nero e non sono nemmeno tracciati.

La ricerca di lavoro, sia per chi cerca un impiego migliore sia per i disoccupati, oggi è sempre più complicata.
L'iter classico è la ricerca tra gli annunci di lavoro su internet o sui giornali, sfogliando le varie offerte, spesso titolate con nomi roboanti e difficili da capire (la parola manager ormai sembra significare segretario, consulente o venditore) e che richiedono requisiti altissimi.
I giovani poi sono sempre penalizzati, sono visti come inesperti e non degni di responsabilità fino a che non diventano troppo vecchi per poter fare carriera.
In sostanza, se non si hanno raccomandazioni, se non si possiede una azienda già avviata da papà e se non si è dei fenomeni, trovare un posto è veramente uno dei più difficili lavori non retribuiti che ci possa stare.

Anche se la nostra è una classe vecchia di dirigenti che ama gli standard e detesta i cambiamenti, non bisogna mollare e si può provare ad eccellere diventando moderni, cercando di non lasciare nulla al caso e spingendo con forza ed originalità la propria candidatura.
In questo articolo, completamente aperto alla discussione, darò alcune idee su come farsi notare utilizzando internet.

1) Scrivere un curriculum vitae
Molte persone non si rendono conto che un curriculum è qualcosa che devono ri-creare, aggiornare e personalizzare per ogni singolo lavoro svolto.
La prima cosa da fare, prima di cercare lavoro, è scrivere un curriculum vitae che sia unico, non generalista e diverso da quello di mille altre persone.
In primo luogo bisogna già sapere che tipo di lavoro si vuol fare cosi da poter specializzare il curriculum.
In secondo luogo ci si deve chiedere cosa sta cercando un datore di lavoro così da poter aggiungere informazioni chiare e ben indirizzate.
Chi ha poca esperienza lavorativa e non ha ancora chiaro che tipo di lavoro vuole fare, potrebbe creare diversi cv, ciascuno specializzato verso un'unica direzione.
In questo modo si potrà inviare un cv piuttosto che un altro a seconda della posizione per cui ci si candida.

Le regole per creare un buon curriculum sono sempre le stesse: grammatica ed ortografia corretta, sintetico ma completo, frasi brevi, accento sulle esperienze rilevanti, ben formattato.
In un altro articolo, la guida tecnica su come inviare e scrivere un curriculum vitae al pc.
In un altro articolo ho consigliato alcuni strumenti per scrivere il curriculum con esempi del formato europeo.

2) Lettera di presentazione
Un curriculum non si spedisce mai da solo, sia nel caso di candidature spontanee, sia se si risponde ad un annuncio, bisogna accompagnarlo con una lettera motivazionale che sia una sintesi di se stessi e delle proprie motivazioni.
Scrivere una buona lettera di presentazione può essere determinante per lasciare una buona impressione e suscitare interesse.
Le regole base di una lettera di presentazione sono le stesse del curriculum: ortografia e grammatica corretta, sintesi (non deve essere un romanzo, una lettera deve essere di una pagina), contenuto personalizzato e senza noiose formule standard.

Inutile dire che, se il cv può rimanere lo stesso per diverse candidature, la lettera deve necessariamente cambiare a seconda del datore di lavoro.
Questo perchè, nella lettera, bisogna prendere il punto di vista dell'azienda, guardare l'annuncio di lavoro e dare le motivazioni del caso, senza dire frasi come "vorrei lavorare da voi perchè...".

Su internet si trovano alcuni esempi e linee guida per scrivere la lettera di presentazione:
In inglese consiglio di leggere: Wikipedia e About.com (la più completa per trovare esempi).
In Italiano si può invece andare sui siti: Modelli Office in italiano, Cv Resume.

3) Migliori siti per cercare lavoro online e Social Networking
Gli annunci di lavoro delle grandi aziende, spesso, sono sul loro stesso sito e ci si può candidare compilando il modulo online.
Nella maggior parte dei casi invece gli annunci di lavoro sono affidati a siti specializzati tra cui, alcuni dei migliori sono: Monster, Stepstone, Infojobs, Jobrapido, Miojob, Trovolavoro, Jobcrawler.

Su internet stanno diventando sempre più importanti i social network, luoghi online dove è possibile catturare informazioni e creare contatti che difficilmente possono essere instaurati nella vita reale.
Anche se in Italia non c'è ancora questa cultura, conviene comunque non trascurare questo canale e, l'iscrizione a Linkedin è obbligatoria per tutti cosi come è importante tenere una buona reputazione online.
Sul sito About.com si trova una pagina in inglese (si può usare il traduttore), assolutamente completa, con istruzioni su come usare il social networking per potenziare la propria carriera.

4) Pubblicare il proprio curriculum online
Se già con i social network iniziamo a sconfinare la realtà italiana, con il curriculum online possiamo dire di essere in piena fantascienza.
In linea teorica, per aumentare le possibilità di essere scoperto da un potenziale datore di lavoro, si può mettere il curriculum vitae on-line, pubblicato su internet.
Non credo sia realistico pensare a datori di lavoro che cercano curricula visto che ne ricevono centinaia al giorno, comunque, avere una pagina web dedicata a se stessi potrebbe essere utile, soprattutto se il proprio nome venisse cercato su internet.

In un'altra pagina di questo blog si trovano i migliori siti per pubblicare il curriculum online e farsi trovare su internet.

5) Curriculum creativo
Creare un cv diverso dai formati standard è una mossa coraggiosa che può diventare un'arma vincente o perdente a seconda dell'ambiente e del datore di lavoro.
Un curriculum creativo è una brochure, una animazione, un video, una presentazione grafica o qualsiasi altra cosa che non è un foglio scritto.
Per come la vedo io, se si sta lottando per trovare un lavoro, davvero non si ha nulla da perdere.

A questo proposito suggerisco di guardare un curriculum fatto in Powerpoint e pubblicato sul sito Slideshare che è, secondo me, una eccezionale presentazione di se stessi.

Se avete commenti o altre risorse da segnalare che possano fornire un supporto a chi scrive il curriculum e deve cercare la voro, non esitate a condividerle qui sotto!

Per i consigli sul colloquio di lavoro, rimando in un altro articolo.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
3 Commenti
  • BrioX  
    13/gen/2011 01:54:00

    "In sostanza, se non si hanno raccomandazioni, se non si possiede una azienda già avviata da papà e se non si è dei fenomeni, trovare un posto è veramente uno dei più difficili lavori non retribuiti che ci possa stare."

    quanto è vero!!! :(

    purtroppo nn ho da suggerire nulla ma penso mi iscriverò a linkedIN (si sa mai)

  • Winkle  
    11/mag/2011 01:21:00

    Mi hai fatto ricordare che non avevo inserito il mio curriculum su Monster e l'idea di perdere una giornata a digitare le mie esperienze di certo non mi stava entusiasmando.

    Non puoi quindi capire la gioia quando ho visto che il sito ti permette di inserire il curriculum ANCHE CARICANDOLO DA FILE !

    E vai !!

  • Anonimo  
    26/lug/2011 15:19:00

    Anche se uno è un fenomeno del computer gli è difficile trovare uno straccio di lavoro.

    Visto che ormai tutti sono bravi ad usarlo