Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Se il computer fa da server DNS, internet va più veloce

Ultimo aggiornamento:
pc fa da server dns Su questo argomento ci terrei ad avere qualche parere esperto per capire l'effettiva efficacia di avere un proxy DNS.
Sostanzialmente, per velocizzare la propria connessione internet, oltre alle varie configurazioni automatiche da impostare su Windows, si può usare un server DNS diverso rispetto a quello fornito dal proprio provider internet.
Quando si apre un sito web sul browser, scrivendo, ad esempio, navigaweb.net, il computer prima di accedere al sito, contatta un server chiedendogli a quale indirizzo IP si deve connettere per aprire le pagine di Navigaweb.

In un'altra occasione avevo detto che era possibile aprire internet più velocemente utilizzando DNS diversi rispetto a quelli forniti automaticamente dal provider ed anche che era possibile verificare quali di essi era il più veloce a rispondere.

In questa occasione vediamo un'altra alternativa per navigare più velocemente, ossia creando una cache DNS o proxy DNS sul proprio computer, in modo che, i siti web visitati, si aprano subito, senza contattare alcun server esterno.

Praticamente è come se si trasformasse il proprio computer in un server DNS che si alimenta, automaticamente, in base agli indirizzi internet visitati.
Si tratta di un modo per memorizzare sul pc le associazioni nome sito-indirizzo ip cosi, quindi, le ricerche DNS avvengono in locale.
Tutto questo dovrebbe avere un effetto positivo sulla velocità di navigazione internet.

Un programma di buon livello, simile al vecchio TreeWalk, è Dns Speeder, gratuito, che accetta le richieste del client DNS (il browser web o altre applicazioni che si connettono a internet) e cerca l'indirizzo IP del sito richiesto nella sua cache locale.
Se il dominio è trovato, i risultati vengono inviati al client.
In caso contrario, la richiesta viene inviata al server DNS predefinito nella connessione di rete ed aggiunge il nuovo dominio alla propria lista cosi, la prossima volta, sarà trovato.

Non so se è chiaro questo concetto, che forse richiede qualche conoscenza più avanzata di informatica e di reti, comunque possiamo ricapitolare cercando parole molto semplici.
Con DNS Speeder, si ottiene una lista di siti web associati ai loro indirizzo ip, sul proprio computer che diventa simile ad un server DNS, ossia al computer del provider che contiene l'intera lista di siti esistenti nel mondo.
Ovviamente la lista sul proprio computer sarà molto più piccola e basata sullo storico dei siti internet contattati.
In teoria, evitando il passaggio per un server remoto, si ottiene un guadagno di velocità quando si apre un sito web.

Chi utilizza il browser Chrome avrà notato, nelle impostazioni per smanettoni, l'opzione "utilizza prelettura del DNS" che dovrebbe avere, grosso modo, lo stesso effetto di DNS Speeder.

Il programma può essere eseguito con un doppio clic sul file eseguibile, senza nessuna installazione.
Esso sostituisce automaticamente l'indirizzo DNS della connessione Internet con 127.0.0.1 (è l'indirizzo ip interno e significa "se stesso") in modo che tutte le ricerche DNS passino attraverso il programma.
Le impostazioni DNS esistenti, anche se sostituite, non si perdono perchè DNS Speeder continua ad utilizzare lo stesso indirizzo DNS primario e secondario, per risolvere gli indirizzi internet.

Inizialmente la cache è vuota, quando si inizia a navigare inizia la registrazione dei vari siti.
Gli indirizzi web memorizzati sono visibili sulla finestra del programma e la lista si aggiorna in tempo reale.

È inoltre possibile ottenere informazioni dettagliate (Detail) circa il numero di query DNS effettuate e si può porre un filtro per escludere l'accesso a certi siti internet bloccandoli.

Dopo aver avviato il programma io avevo ricevuto un errore che poi è sparito dopo aver riavviato il computer.
Per impostazione predefinita DNS Speeder si imposta con avvio automatico quindi, per rimuoverlo, bisogna eliminare questa opzione.

Sarei curioso di sapere, da chi lo prova per qualche giorno, se nota miglioramenti nella velocità di apertura dei siti internet.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)