Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Crea un sito commerciale o professionale con Google Sites e le Apps Google

Ultimo aggiornamento:
google sites Tra le piattaforme per creare siti internet gratis senza usare codice html avevo nominato anche Google Sites, un'applicazione di Google non troppo conosciuta che si può utilizzare gratuitamente o che viene inclusa nel pacchetto di soluzioni aziendali Google Works.
La differenza è:
- Se si crea un sito gratuitamente con Sites, si ottiene un indirizzo web del tipo sites.google.com/site/pomhey e si può creare un sito web personale (anche eventualmente con proprio dominio se comprato da servizi esterni.
- Se si vuol creare un sito web aziendale commerciale con G Suite, si paga l'abbonamento e si usufruisce anche delle Applicazioni web Google che possono essere integrate al sito.
Il vantaggio di Google Sites è proprio Google che, di fatto, è il padrone assoluto del web.
Anche se non c'è alcuna prova e nessun annuncio in tal senso, è probabile che aprire un sito su Google possa dare qualche vantaggio per farsi trovare nelle ricerche su internet o, almeno, si può stare più tranquilli sul lato promozionale del proprio sito.
Inoltre Google Sites si può integrare con altri servizi ed applicazioni Google come Google Docs, Google Maps, Google Adsense (per guadagnare soldi con la pubblicità), Google Analytics (per le statistiche) e diversi altri.
Il risultato finale può facilmente essere una pagina web personale con tutte le informazioni e la possibilità di interagire con i visitatori.

Del cruscotto aziendale di G Suite per gestire un'organizzazione ho già parlato, adesso vediamo invece come creare un sito web, statico o dinamico, con Google Sites.

AGGIORNAMENTO: Aprire un sito gratis completo col nuovo Google Sites

Iniziamo col dire che Sites non è la migliore delle piattaforme con procedura guidata che permette di creare un sito da zero, senza dover sapere qualcosa di html o altri codici di programmazione.
Sites però, oltre ad essere in italiano, ha il grande vantaggio di integrarsi in pieno con le Apps di Google, ossia, in particolare: il servizio Email, il Calendario e Google Drive.
Il risultato teorico, nel caso si gestisse una attività commerciale o un progetto, è che, dal portale online, tutte le persone coinvolte possono collaborare e partecipare.

Per iniziare, andare su Google Sites e, dopo aver terminato la configurazione preliminare seguendo le procedure guidate, si può aprire il nuovo sito web dandogli un nome e, soprattutto, scegliendo un modello grafico tra quelli disponibili.

I modelli sito proposti dalla galleria sono funzionali al tipo di organizzazione che si intende instaurare: attività ed eventi, scuola, ambito familiare, organizzazione no profit e, soprattutto, quelli relativi all'ambito aziendale dove ci sono proposte per creare subito le pagine web di una piccola organizzazione, di un negozio, di un hotel o ristorante, di un progetto o un portale aziendale.
Opzionalmente si può decidere un tema grafico di sfondo tra i tanti proposti dalla galleria di templates, scrivere una descrizione del sito e decidere se il nuovo sito web debba essere pubblico (visibile a chiunque) oppure privato (visibile solo agli utenti selezionati e registrati nel proprio cruscotto G Apps).
Se si è scelto un modello predefinito non vuoto, il sito web partirà da una pagina di esempio da modificare (tasto in alto a destra) con testo e immagini proprie.
Se il modello piace, basta soltanto modificare i fac simili con i propri contenuti; altrimenti si possono fare nuove aggiunte di pagine o di elementi.

Quando si crea una nuova pagina web all'interno del sito, Google Sites fornisce alcuni modelli di base per iniziare: pagina Web, Annunci (tipo un mini blog), Schedario per l'archiviazione dei file, Elenco; si deve scegliere poi da dove è collegata questa nuova pagina, ossia il link per arrivarci dalla home page.
Per ogni pagina web è possibile aggiungere caselle di testo libere oppure menu a tendina con i campi da scegliere come se si utilizzasse un database.
Sotto una colonna di menu, c'è il tasto Edit Sidebar per decidere i collegamenti ed il pannello di lancio delle pagine web.
In alto a sinistra si possono aggiungere elementi preconfigurati, cambiare lo stile di scrittura, aggiungere tabelle o cambiare il layout aggiungendo colonne e righe alla pagina web.

gestione pagine webLa caratteristica migliore di Google Sites è il fatto di essere configurato come un sistema di gestione dei contenuti (CMS), in modo che quando si preme su modifica pagina, si va a cambiare solo l'area di contenuto.
Se si desidera apportare modifiche al modello del sito stesso, si può cliccare su Altre azioni -> Gestisci sito, si può modificare l'albero delle pagine.
Dalla mappa del sito si può premere sotto dove è scritto Gestisci pagine e da qui è possibile modificare:
- l'aspetto del sito: Layout, Colori, caratteri e temi;
- Le impostazioni del sito: generali, di condivisione, per la pubblicità, l'indirizzo web;
- Il contenuto del sito: Pagine, Allegati, modelli pagina, elementi eliminati.
Ad esempio, dalle opzioni di Layout è facile aggiungere o rimuovere elementi della barra laterale di navigazione cosi come aggiungere o rimuovere pagine, includere testo e widget ed anche aggiungere un logo o quello che si vuole.

In Generale, oltre alle impostazioni base tra cui nome e descrizione, si può anche abilitare la versione mobile, automaticamente creata automaticamente da Google Sites per ottimizzare la visione del sito internet sui cellulari.

Goole Sites è molto più facile, rispetto altri strumenti simili, nella modalità di configurazione e, soprattutto, è completo di tutto e si può aggiungere qualsiasi applicazione e strumento di lavoro gratuitamente.
Su una pagina web di google Sites si possono infatti aggiungere tante applicazioni Google, dal menu in alto a sinistra "Inserisci": Adsense per guadagnare dagli annunci pubblicitari, Il Calendario, un Documento integrato, una presentazione Powerpoint, un foglio Excel, una slideshow di foto da Picasaweb, una mappa di google Maps, un video di YouTube o Google Video e tantissimi altri oggetti sfogliabili cliccando su "Ulteriori Gadget".
Praticamente quindi non c'è alcun bisogno di perdere tempo a sviluppare il cruscotto, esso è già completamente disponibile e, l'unica cosa da pensare e cosa integrare.
Potenzialmente, si può creare un sito dinamico dove tutti i membri registrati possono caricare file, modificare quelli esistenti e lavorare in maniera collaborativa, senza confusione e senza mai cambiare strumento.

L'integrazione con Google Calendar è ottimale ed è da qui che è possibile interagire con i membri del progetto o dell'organizzazione aziendale, con l'invio di notifiche automatiche.
Il fatto di poter integrare documenti Office e di potervi lavorare in modo collaborativo con più persone è un altro dei punti di forza.
Il sistema tiene traccia di tutte le modifiche fatte e delle revisioni e versioni precedenti dei documenti.
Si possono anche creare cartelle per organizzare i file (si deve premere il tasto Sposta e poi Nuova Cartella).

Chiaramente anche Sites ha i suoi difetti, ad esempio, ho dovuto constatatare l'impossibilità di creare comandi conseguenti la scelta di un valore in un form da compilare.
Sarebbe stato ottimo, in una pagina web relativa al problem management, se fosse stato possibile inviare una mail automatica verso la persona a cui viene assegnato un lavoro o selezionata in un elenco.
Personalmente, comunque, anche se ho un blog dove scrivere, ho intenzione di creare una mia pagina personale per promuovere la mia professione e raccogliere i lavori fatti in maniera moderna.

Penso che userò Google Sites per questo scopo, perchè gratuito e perchè cosi, se un giorno dovessi avere un socio per una attività commerciale o per un singolo progetto, avrei già un portale di gestione dell'organizzazione.

Con Google Sites è molto facile anche impostare un dominio personalizzato scegliendo l'indirizzo web e seguendo le ulteriori informazioni fornite dalla guida.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Sbic123
    4/1/15

    Salve io ho creato un sito web con Google sites, x il cinema del mio paese, esso è strutturato in varie pg, home, prossime proiezioni, storia ed altro
    Nella pg prossime proiezioni metto il titolo del film, i giorni e gli orari di proiezione, vorrei aggiungere anche il link internet del film citato.
    Ho provato un paio di volte ma se lo trascrivo, salvo la pg rientro e ci clicco sopra non mi si apre il collegamento.
    Qualcuno mi sa dire come posso fare affinché quando una persona apre la pg e vede il link abbia la possibilità, cliccandoci sopra, di vedere tutte le informazioni ad esso collegate?
    Mi potete rispondere a : sbicegoflavio@gmail.com

    TANTE GRAZIE

  • Mentalnimasaz
    6/11/15

    Ho usato questo http://www.navigaweb.net/2007/11/procedura-guidata-per-creare-un-sito.html per creare un sito ecommerce ed è abbastanza facile da gestire. Nella versione gratuita hai solo 10 prodotti che per me era abbastanza all'inizio - vendo le mie creazioni. Ho trovato una bella guida https://www.youtube.com/watch?v=3sOBF2vCRcg