Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Ottimizzare Chrome per consumare meno memoria sul PC

Ultimo aggiornamento:
Consigli per ottimizzare Google Chrome browser in modo che occupi meno memoria sul computer
ottimizzare chrome Non rinnego le mie opinioni passate, confermo ancora oggi che Google Chrome è il migliore dei browser per navigare su internet, non solo perchè veloce (anche Opera Safari e Firefox sono veloci) ma per il suo continuo e incessante sviluppo che porta sempre nuove interessanti funzioni.
Nell'articolo sulle migliori estensioni di Google Chrome mi è stata fatta una domanda che è poi una lamentela comune per questo browser ossia che tende a succhiare e consumare molta memoria RAM sul computer.
Non che gli altri browser non ne consumino ugualmente però per Chrome ci sono buone ragioni per diventare scontenti, a lungo andare.
Non è raro infatti che Chrome si blocchi, vada in crash oppure rimanga a caricare perchè qualche pagina web va ad occupare molta più memoria di quanto dovrebbe.
Si noterà, aprendo il Task Manager interno di Chrome che ciascuna scheda apre un processo separato e cosi anche le estensioni ed i plugin attivi.
Questo è fatto apposta per evitare, come avviene su Internet Explorer, che se un componente o una scheda vada in tilt, non crolli tutto.
Per risparmiare memoria e tenere il browser Google efficiente e sempre veloce, si deve tener conto di alcune cose.

LEGGI ANCHE: Come velocizzare Google Chrome browser su PC

Prima di tutto, c'è la possibilità di visualizzare la Ram utilizzata da ogni estensione, scheda e plugin tramite il Task Manager di Google Chrome.
Andando sulla piccola icona accanto la chiave inglese, in alto a destra, si può scorrere il menu, andare sulle opzioni per sviluppatori ed aprire il Task Manager.
Si può fare lo stesso premendo la combinazione di tasti SHIFT-ESC.
In questo modo ci si potrà rendere conto se ci sono estensioni attive troppo grosse e, se non fossero troppo utilizzate, converrà disattivarle.

Dal 2016 è attiva la funzione di annullamento schede per ridurre il consumo di memoria di Chrome, approfondito in un altro articolo.

La cosa poi che consiglio è, nonostante le continue segnalazioni sui blog tecnologici, di evitare di installare troppe estensioni. ma, soprattutto, se si reputasse che una estensione sia utile, cercare se la stessa cosa può essere fatta con un bookmarklet, ossia quei pulsanti da trascinare sulla barra dei preferiti come fossero siti normali, da premere per svolgere una particolare funzione.
I bookmarklets non consumano memoria e agiscono in un colpo secco, senza lasciare processi in background.
Inoltre, siccome vanno salvati sulla barra dei segnalibri, tenendo conto che Chrome sincronizza online i preferiti, i propri bookmarklet saranno sempre a disposizione, qualsiasi computer si utilizzi con Google Chrome.
I migliori bookmarklet li avevo elencati in un altro articolo.

Una soluzione originale per risparmiare memoria anche se si installano numerosi componenti aggiuntivi, è creare gruppi di estensioni su Chrome da attivare o disattivare in un click.
Ancora meglio, per ottimizzare Chrome, è usare estensioni per sospendere schede inattive Chrome per risparmiare memoria o liberare la memoria occupata da Chrome con OneTab.

In un altro articolo, 8 modi per rendere più veloce Chrome

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • maresca
    22/12/14

    gmail si blocca aprendo con chrome che devo fare ?