Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Capire perché un programma si chiude e termina con errore da solo

Ultimo aggiornamento:
crash programmaCredo siano davvero tanti i casi in cui un programma o una applicazione si blocca con errore.
Alle volte il programma si chiude ed appare un messaggio del tipo: "Si è verificato un errore in .. l'applicazione verrà chiusa" e poi "Segnalazione del problema a Microsoft".
Ovviamente segnalare il problema a Microsoft inviando i dettagli dell'errore è una operazione completamente inutile che nel 99,9% dei casi non porta a nulla.

Altre volte, in casi più gravi, il computer si blocca del tutto ed appare uno schermo blu con un messaggio incomprensibile che porta a riavviare il pc.

Abbiamo gia visto come riuscire ad interpretare i crash schermo blu, come capirne la causa, analizzarli e come prevenirli o correggerli.
In estrema sintesi la colpa è di un pezzo hardware collegato al computer ed al suo driver.
Nei casi fortunati, lo schrmo blu non appare scollegando il dispositivo (stampante, hard disk esterno, penna usb e cosi via) e aggiornando il driver.
In altri casi dipende dalla accellerazione hardware che va disattivata dal Pannello di controllo --> schermo --> Avanzate --> Risoluzione dei problemi oppure dalle impostazioni della scheda video.

Nel caso invece di errori dei programmi che si chiudono da soli, è impossibile capire il perchè e non c'è alcuno strumento in Windows per fare una diagnostica ed una diagnosi decente.
L'unico modo è andare nel Registro Eventi (sta in Strumenti di amministrazione) e studiare i codici di errore per le applicazioni.

Su Windows Vista e Windows 7 (non XP) i dettagli degli errori dei programmi in crash vengono memorizzati dalla componente Windows Error Reporting (WER).
Ogni volta che un'applicazione va in crash quindi c'è un report scritto in file .Wer.
Per recuperare queste informazioni dal file .wer si deve usare un nuovo tool della Nirsoft chiamato AppCrashView.

AppCrashView è ovviamente gratuito e non richiede alcuna procedura di installazione.
La finestra principale di AppCrashView contiene 2 riquadri: uno in alto visualizza l'elenco di tutti gli arresti del sistema mentre il riquadro inferiore visualizza il contenuto del file .wer relativo all'errore selezionato nel riquadro superiore.

Quando una applicazione si blocca o non funziona a causa di incompatibilità o qualsiasi altro problema e si chiude senza alcuna informazione utile (quello dell'invio a Microsoft non lo è) allora si può provare a fare una verifica errore usando AppCrashView per capire il problema.

È sempre possibile esportare il risultato in un file txt / csv / html / XML per conservarne una copia.

Chiaro che questo tool serva ai sistemisti e alle persone più esperte perchè resta una operazone difficile per chiunque capire e risolvere problemi di sistema o di applicazione.
In generale una volta ottenuti i riferimenti di un errore, si può cercare la soluzione su Google.
Molto spesso, la colpa è di chi ha sviluppato il software che va in crash e comunque è utile diagnosticare messaggi di errore solo se prima andava tutto bene e poi, improvvisamente, qualcosa è andato storto.

In futuro è possibile che questo programma possa funzionare anche su Windows XP e Windows 2000 appoggiandosi al componente Dr. Watson.

Per tutti i Windows invece ci sono alcuni strumenti per esperti o per utenti normali, che permettono di risolvere problemi di crash dei programmi quando si bloccano.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)