Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Accesso completo e possesso (Ownership) di file e cartelle in Windows 7

Ultimo aggiornamento:
Come ottenere accesso completo ai file e modificare o cancellare file inaccessibili di proprietà di TrustedInstaller su Windows
ownership file Windows 7 Aggiornato il 4.6.12

Probabilmente gli utenti normali di Windows XP non si sono mai accorti che non si può accedere ad alcuni file di sistema, per modificarli o per rimuoverli.
Invece chi utilizza Windows Vista e Windows 7, molto probabilmente avranno ricevuto, per alcune operazioni su file protetti, il messaggio "Accesso Negato".
Questo avviene sia per i file di sistema che per altri file di cui non si è proprietario (perchè di un altro utente registrato al computer).

In Vista e Windows 7 la protezione si è fatta più stringente ed alcuni file non sono cancellabili, modificabili o rinominabili.
Basti ad esempio andare tra i programmi e provare a cancellare o rinominare i file della cartella Windows Mail, che su Windows 7 sono inutili e sono un remasuglio del vecchio Outlook Express ormai morto.
Il messaggio su Windows 7 richiede l'autorizzazione di TrustedInstaller perchè altrimenti l'accesso al file è negato.
Anche cambiare il file C:\WINDOWS\system32\drivers\etc\HOSTS può essere negato.
Per XP ci potrbbero essere problemi nel caso in cui si faccia una migrazione del sistema da un pc ad un altro.

Fermo restando che questa impostazione di sicurezza serve ad impedire di fare danni irreversibili al sistema operativo, può capitare, in alcuni casi, che serva modificare uno di questi file o cartelle protette.

Il metodo standard per assegnare i permessi a un file è quello di andare sulle proprietà dello stesso, alla scheda Protezione ed assegnare i diritti all'utente.
Se del file o di una cartella non si ha il possesso però non si possono modificare nemmeno i permessi.
In un altro articolo, come risolvere l'errore di Accesso negato e gestire i permessi mentre qui vediamo come prendere velocemente possesso di un file Windows o di una cartella.

Su Windows 7 e Vista si deve "prendere possesso" del file per poterne poi fare quello che si vuole, modificare, eliminare o rinominare.
Prendere possesso o "Take Ownership" significa, grosso modo, dire al computer che quel file è mio.
Come si potrà notare, i file di sistema di Windows 7 o Vista, hanno i tasti elimina e rinomina contrassegnati da uno scudo che indica la protezione.

Per prendere la proprietà di un file si può scaricare un programma chiamato Rizone Take Ownership che aggiunge una voce al menu contestuale che appare quando si preme il tasto destro del mouse su un file che, se premuto, consente di prendere possesso del file e modificarlo o eliminarlo.
Praticamente esso consente di avere diritti di accesso completi a qualsiasi file o cartella e di modificare i permessi al volo anche per più file assieme.

Un altro programma per ottenere l'accesso completo ad un file è WinOwnership.
Tutto ciò che serve è quello di trascinare un file sopra l'applicazione e premere su Applica.
E' possibile annullare le modifiche in qualsiasi momento riconferendo la proprietà del file a Trusted Installer.
In poche parole, questo strumento offre una rapida acquisizione delle proprietà dei file per ogni file su Windows XP, Windows 7, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8, sia a 32-bit che 64-bit.

Questa operazione di "Ownership" si può ottenere anche senza scaricare alcun programma ma semplicemente aggiungendo al registro di sistema alcune chiavi.
Scaricando questo file zip ed estraendolo si potranno notare due file .reg, uno per far comparire il tasto "Accesso Completo" sul menu contestuale del tasto destro e l'altro per rimuoverlo.

Se si preme su InstallaPulsanteOwnership, cliccando col tasto destro del mouse su un file appare una nuova voce che si chiama "Accesso completo".
Da quel momento quel file o quella cartella si può eliminare, spostare, rinominare o modificare.
In ogni caso, modificare i file di sistema è sconsigliato a meno che non si sa cosa si sta facendo (magari per alcuni trucchetti come rimettere Outlook Express in WIndows 7) altrimenti il pc potrebbe non funzionare più e Windows sarà da reinstallare da capo.

Tutto questo discorso è diverso dal caso in cui un file non si può eliminare perchè in uso, in quel caso, si devono usare altri tool Windows.

In un altro articolo, la guida ai permessi di modifica dei file e delle cartelle su Windows

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • ManuX12
    16/2/16

    Ciao Claudio,

    é vero che i file .DBX di Oulook Express non possono superare i 2GB e quindi questo può creare problemi per chi ha caselle di posta "pesanti"?

    Grazie,
    Manu